Sonia e il suo Trendandthecity.it

ACS_0060
Sonia Grispo

Sonia Grispo, storyteller e content creator, scrive sul web da quando ha avuto per le mani un computer tutto per sé (ma connessione 56K in condivisione) nel 2000, professionalmente da dieci anni. Ha scritto tre manuali di stile, si diletta con le illustrazioni e sta organizzando un nuovo trasloco, questa volta internazionale, con destinazione Londra.

Quali delle esperienze lavorative che hai vissuto ti ha arricchita e ti ha fatta crescere di più?

Sicuramente le prime collaborazioni, fra tutte quella con un blog a tema tecnologia con il quale ho collaborato circa 12 anni fa e che mi ha dato importanti basi su come si imposta un blog post, come cercare le fonti, come sviluppare una notizia, tutte cose che ho poi applicato quando mi sono dedicata a trendandthecity.it. Importantissima anche la collaborazione con Corriere.it durante la Settimana della Moda di svariati anni fa, per un progetto che vedeva per la prima volta le blogger nel ruolo di corrispondenti con una grande testata in Italia. Scrivere articoli sul momento, digitando live durante la sfilata, pronta per andare on-line in pochi minuti, è stato esaltante e mi ha dato una grande carica e sicurezza. A volte quando sono in crisi per scrivere un pezzo mi viene in mente quando ho dovuto scriverne svariati sullo schermo di uno smartphone (neanche plus), in mezzo alla folla, magari in taxi e con l’ansia da prestazione che deriva dal pubblicare su una testata importante… e trovo subito l’ispirazione!

Mentre pensavo alle domande da sottoporti in questa intervista, ho scaricato il tuo libro, “Come vivere alla moda”, in formato kindle e ho iniziato a leggere. Armata di Iphone e cuffie per ascoltare un pò di musica. Già dalle prime righe mi è sorta una domanda: sappiamo che scrivi anche grazie a tua sorella ma cosa ti ha spinto a iniziare a scrivere le prime parole?

Mia sorella è stata un’ispirazione perché per me è stato un esempio, un modello, parliamo di una ragazza che già nel 2004 sapeva cosa significasse lavorare on-line. Cosa mi ha spinta a iniziare a scrivere le prime parole? Dipende cosa intendi per prime. Quelle sui diari a scuola, quelle nei compiti in classe quando il tema concedeva un po’ di creatività? Quelle sul giornale studentesco o quelle sui racconti battuti con la macchina da scrivere di mio padre e che regalavo a mia madre? Se invece ti riferisci alle prime parole su Trend and The City, tutto è iniziato nel 2007, quando dallo scrivere di me su un blog che era un diario personale (mica tanto, era pubblico anche se su invito) ho deciso di aprirne uno a tema moda, in quel caso è stata l’esigenza di scrivere e voler raccontare, comunicare con tanti. Leggevo Glamour, Cosmo… volevo raccontare a modo mio la moda e le tendenze alle ragazze della mia età.

ACS_0061
Sonia Grispo

Abbiamo letto e conosciamo, tramite i tuoi post, il rapporto che hai con Valentina, tua sorella anche lei blogger e alla quale sei legatissima. Ma in cosa siete diverse?

Abbiamo un modo diverso di approcciarci alle novità. Lei se potesse userebbe ancora Windows 98, io se potessi testare in anteprima gli aggiornamenti di qualsiasi cosa lo farei, mi entusiasmano i cambiamenti. La verità è che con Valentina scherziamo spesso su questo argomento ma lei, nonostante giochi questo ruolo fra le due della meno avventuriera, è in realtà una con grandi idee e la voglia di giocare in team per sentire una mano sulla spalla che dice “facciamolo!”. Non la vorremmo tutti in fondo quella mano? Lei ne ha tre: mamma, sorella e marito. Papà anche, ma è più pragmatico e ancor più che una mano ti da un passaggio per raggiungere la meta. Anche in cucina siamo diverse, io ci entro per mangiare, lei a volte si sveglia proprio ispirata e con la voglia di cucinare. Anche io so cucinare, per carità, ma se posso scegliere da che parte stare, preferisco quella seduta a tavola in attesa che sia pronto.

Quale social network preferisci per esprimerti al meglio?

Instagram per me è IL social in questo momento. Perché lì racconto storie attraverso le mie foto (che poi sono vita quotidiana, ma con prospettiva e parole che scelgo con cura come un regista o uno scrittore), e amo le Stories, brevi video che scadono dopo 24 ore e quindi sono spontanei e diretti, c’è un giusto equilibrio di tutto e mi permette di raccontarmi e di raccontare quello che mi circonda, quello che vedo, come lo vedo io. Uso molto poco ormai Facebook, eccetto che per condividere i miei post sul blog e ancor meno Twitter, che per me è un social a senso unico, dove chi mi segue è più il tipo che legge senza interagire, io stessa uso Twitter più da spettatrice. Ogni community va curata e coltivata e io che amo chiacchierare e confrontarmi, scoprire e cambiare idea, dire la mia e aspettare di sentire cosa pensano gli altri, trovo che Twitter sia un social spesso poco positivo (con rare eccezioni che seguo con piacere) e pieno di flame da schivare e keyboard warrior pronti a mettersi in marcia.

Se posso permettermi di farti un commento: credo che il tuo profile twitter sia pungente e critico al punto giusto. Da l’idea di un pensiero ragionato e questo cerco in una “writer”.

Apprezzo il commento, io so solo che è il posto più caotico in cui mi sia mai espressa, non lo curo, non lo aggiorno con costanza. È un calderone di cose, se questo per qualcuno risulta interessante e dall’esterno ha una logica, ben venga!

Senti ora una curiosità mia! Ok hai fatto l’articolo su come ti fai le onde ai capelli ma sei sicura che non sia tutto merito della genetica??? Io non ci riesco sembro appena uscita da una lavatrice! 😉 

Questo vale per qualsiasi tutorial 🙂 è sempre bene tener conto delle infinite variabili che possono influire su una differente esperienza con un prodotto o una tecnica; io sono super contenta quando ricevo le foto o i tag nelle stories di ragazze che sono finalmente riuscite ad ottenere la piega che volevano da sole a casa seguendo il mio tutorial, quando invece mi scrivono ragazze che mi dicono di non riuscirci nonostante il tutorial, rispondo sempre che o è “colpa” dei capelli o non hanno eseguito bene la tecnica e che se ci dovesse essere mai l’occasione gliela spiegherò dal vivo, ferro alla mano!

Vi lascio qualche link dal suo blog che mi sono piaciuti particolarmente:

Il suo viaggio a Bali

Il “famoso” tutorial onde

La contraccezione 

Dove puoi trovare Sonia:

♥  www.trendandthecity.it

♥  www.instagram.com/sonia_grispo/

#ladylifestyle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...